Trekking a Creta Orientale: Gole selvagge e mare | 10-17 ottobre 2024

a partire da 1,180.00

Un’Isola che sa di antico, di profumi di erbe selvatiche e di mari cristallini. Lassithi è l’area più selvaggia di Creta e noi la scopriremo poco a poco…

  • Reviews 0 Reviews
    0/5
  • Tipologia Esperienza
    Escursioni
  • Difficoltà Medio
    4/8
  • Partecipanti Gruppo Piccolo
    8
Tutte le info su Trekking a Creta Orientale: Gole selvagge e mare | 10-17 ottobre 2024.

Ritorno a creta. Dopo l’esperienza di maggio ecco le date di ottobre:

Creta è un’isola divisa in varie Regioni e noi visiteremo Lassithi, la più selvaggia, la più autentica. Fermo è il mio passo nella via del giusto, nei tuoi sentieri il mio piede non vacilla.” Sarà così che cammineremo: con la meta del viandante, di colui che osserva e si gusta ogni sentiero, ogni luogo, ogni sapore. Entreremo nell’Anima di Creta per scoprire quanto è Bella!

Quando: dal 10 al 17 ottobre 2024 (8 giorni)

Difficoltà: media

Iscrizioni entro il 31/06/2024 (caparra 400 €)

Organizzazione tecnica a cura di Onda Verde Viaggi 

PROGRAMMA

1° giorno – giovedì 10 ottobre 

Partenza e trasferimento a PALEKASTRO                    08.45-12.00

Partenza dall’aeroporto di Bologna con Ryanair alle ore 08.45 e arrivo in aeroporto ad Iraklio alle ore 12.00. Incontro con i referenti locali Stefano e Paola e dopo il pranzo visita a Cnosso, il più conosciuto sito Minoico. Da lì trasferimento a Palekastro. Il viaggio dura 2h30m circa. Cena e pernottamento a Palèkastro.

 

 2° giorno – venerdì 11 ottobre

ÌTANOS – PALEKASTRO

Colazione. Breve trasferimento con minivan ad Ìtanos. Escursione da Ìtanos a Palèkastro.

Splendido itinerario che inizia dalle rovine della città dorica di Ìtanos e si sviluppa in direzione sud lungo la costa orientale di Creta. Lungo il percorso si incontrano la famosa spiaggia di Vai con il suo palmeto, ripide scogliere, splendide vedute e, soprattutto, numerose piccole baie deserte dove sarà difficile resistere alla tentazione di sfilarsi gli scarponi e tuffarsi nelle acque turchesi. La prima parte è su un terreno a tratti sconnesso con fondo roccioso e presenta numerosi saliscendi con un paio di ripide ma brevi discese. La seconda parte è molto agevole, sostanzialmente pianeggiante, con ampi tratti sulla spiaggia di Kouremenos ed ultimo chilometro su strada sterrata e asfalto che, attraversando la baia di Chiona e l’insediamento minoico di Roussòlakkos, riporta a Palèkastro e all’hotel.

Cena e pernottamento a Palèkastro.

Lunghezza: Km 17,5

Dislivello: M 500+/-

Tempo: 8 h

3° giorno – sabato 12 ottobre

PALEKASTRO – CHOCHLAKIÈS

Colazione. Escursione da Palèkastro a Chochlakiès e rientro con minivan a Kato Zakros.

Lasciata Palèkastro ci si incammina in direzione sud seguendo un percorso che attraversa una zona di campagna coltivata ad ulivo. Superato l’insediamento di Agathiàs prima e un arido e basso monte poi, si ridiscende alla costa in corrispondenza delle spiagge di Schiniàs. Da qui, seguendo la linea costiera, si cammina su un fondo roccioso privo di particolari difficoltà fino a raggiungere un’ampia baia e la spiaggia di Karoumes posta allo sbocco della Gola di Chochlakiès. Si risale quindi la facile gola caratterizzata dalla presenza di alte pareti di roccia e grandi massi fino al piccolo villaggio di Chochlakiès da dove si rientra in minivan.

Cena e pernottamento a  Palekastro

Lunghezza: Km 12,5

Dislivello: M 450+ 380-

Tempo: 5,5 h

 

4°  giorno – domenica 13 ottobre

Anello della GOLA di ZAKROS

Colazione. Escursione ad anello della Gola di Zakros.

Il percorso odierno è parte del sentiero europeo E4 che attraversa Creta da est a ovest. Partendo da Kato Zakros, prima di addentrarsi nella gola, è possibile visitare il sito archeologico del Palazzo Minoico di Kato Zakros. La gola, nota anche come “Gola dei Morti” in quanto nelle cavità delle sue impressionanti pareti rocciose sono state rinvenute numerose sepolture di epoca minoica e preistorica, è percorsa da un sentiero battuto e ben tracciato che termina a pochi chilometri da Zakros, il maggiore villaggio della zona. Dopo una passeggiata alle sue preziose fonti d’acqua, si rientra a Kato Zakros seguendo un sentiero roccioso che sale sul monte Mavros Deltis e si snoda sul versante settentrionale della gola in un paesaggio petroso, arido e brullo ma che offre una bella vista sulla baia sottostante.

Cena e pernottamento a Palekastro.

Lunghezza: Km 14

Dislivello: M 550 +/-

Tempo: 5,5 h

 

5°  giorno – Lunedì 14 ottobre

Anello della GOLA di RÌCHTIS

Colazione. Trasferimento con minivan a Èxo Moulianà. Escursione ad anello della Gola di Rìchtis. Trasferimento con minivan a Kavousi. Cena a Kavousi.

Poco prima dell’abitato di Èxo Moulianà si incontra l’imbocco del sentiero per la Gola di Rìchtis, una delle più note e frequentate gole dell’est cretese. Percorso il primo tratto su sterrato si raggiunge il ponte in pietra di Lachanà e da qui si segue un agevole sterrato che scavalca il monte che fiancheggia la gola offrendo belle vedute sulla costa nord e sulle montagne retrostanti prima di raggiungere la piccola spiaggia sassosa dove sfocia la gola. Da qui si risale la Gola di Rìchtis, caratterizzata dalla presenza d’acqua durante tutto l’anno. A mano a mano che ci si addentra le pareti di roccia vengono oscurate dall’abbondante e rigogliosa vegetazione che la fa assomigliare ad una giungla più che ad una gola. Il percorso si snoda sul fondo del canyon, attraversando più volte il corso d’acqua che vi scorre tra ponticelli e piccoli guadi. Lungo il tragitto si incontra la maggiore attrattiva della gola: la Cascata di Rìchtis, alta una ventina di metri, e il laghetto che la accoglie. Infine, superati i ruderi di alcuni mulini ad acqua oggi abbandonati, si ritorna al villaggio di Èxo Moulianà e al punto di partenza.

Cena e pernottamento a Kavousi o Ajos Nicolaus

Lunghezza: Km 12,5

Dislivello: M 500 +/-

Tempo: 5,5 h

 

6°  giorno- Martedì 15 ottobre

Anello della GOLA di MÈSONAS o di KRITSA

Colazione. Breve trasferimento con minivan ad Azorià ed Escursione ad anello della Gola di Mèsonas. Rientro con minivan a Kavousi.

Partendo dal sito dell’antico insediamento minoico di Azoriàs, si risale, seguendo una vecchia condotta d’acqua, l’imponente Gola di Mèsonas nel cui particolare microclima hanno trovato la loro dimora ideale numerose specie di piante e fiori. All’uscita della gola incontriamo l’insediamento abbandonato di Tsamantìs e quindi il sito minoico di Kastro dal quale si gode di una splendida vista sulla costa settentrionale di Creta. Da qui si ridiscende a Kavousi percorrendo un tratto disentiero europeo E4 e passando ad ammirare il maestoso ulivo millenario di Kavousi che si stima abbia circa 4000 anni di vita.

Cena e pernottamento a Kavousi o Ajos Nikolaus

Lunghezza: Km 9

Dislivello: M 640 +/-

Tempo: 5,5 h

7° giorno – Mercoledì 16 ottobre

La gola di Kritsa. 

Colazione. Rilassamento in spiaggia e bagno. Trasferimento con minivan a Kritsa  e percorso della splendida gola. Il pomeriggio trasferimento con minivan ad Iraklio , visita del Museo Archeologico e sistemazione in hotel. Il referente locale vi saluta.

Cena e pernottamento ad Iraklio

Lunghezza: Km 6

Dislivello: M 300 –

Tempo: 2,5 h

8° giorno – Giovedì 17 ottobre

Colazione e mattinata di visita al centro di Iraklio, Snack, trasferimento all’aeroporto. e partenza alle ore 12.45 con rientro in Italia per le ore 14.00

 

 

Cos'è incluso e non nel pacchetto attività
Cos'è incluso nell'attività?Incluso nel costo dell'attività
  • Due borse comunitarie da 40 kg totali

  • Spostamenti con van e auto condotti da referenti locali,  come da programma

  • sistemazione in Hotel o alberghetti tipici in modalità di stanza doppia.

  • accompagnamento con Guida Naturalistico Ambientale  (Giorgio Zampieri) e dai referenti locali Stefano e Paola

  • assicurazione medico-bagaglio

What is not included in this tour?Escluso dal costo dell'attività.
  • Volo a/r da Bologna a Iraklio (150-250€) con 10 kg di bagaglio a mano

  • possibilità di trasferimento aeroporto di Bologna con Van (80-100€ a testa a/r)
  • pranzi

  • Bevande

  • Tassa di soggiorno

  • ingressi a Cnosso e Museo archeologico

  • mance

  • carburante
  • e quanto non espressamente indicato in programma

Supplemento camera singola su richiesta.