VAL MONTINA: L’AREA ‘WILDERNESS’ PIÙ IMPORTANTE DELLE ALPI


Dai primi anni novanta l’intera valle è stata dichiarata Area Wilderness e mantiene le caratteristiche del territorio selvaggio; nello stesso tempo, è possibile rinvenire le tracce di una storia economica conclusasi con la grande alluvione del 1962 che seppellì la centrale elettrica, oltre provocare il disastro della vicina Diga del Vajont. La vegetazione è quella tipica delle zone ricche di acqua nel fondovalle; sulle pareti sassose prolifera il pino nero. Tra i mammiferi il tasso, la volpe, il cervo e il camoscio. In questa uscita esploreremo quella che, a tutt’oggi, è l’area ‘wilderness’ più importante dell’intero arco alpino. Dalla sua istituzione ad area protetta nulla è più stato insediato e lo sviluppo naturale è libero. Pranzo al sacco.

Quando: mercoledì 15 agosto 2018

Orario: 08.00 – 15.30

Ritrovo: ore 08.00 al Piazzale della Stazione FS, Longarone BL (indicazioni stradali)

Difficoltà: media/impegnativa

Quota di parecipazione: 12 €, comprensiva di accompagnamento con GAE abilitata

Note: vista l’area particolarmente wild e con una grossa presenza di animali, si raccomanda di indossare pantaloni lunghi e vestiti chiari per la prevenzione anti- zecche (maggiori info)

Le Guide Ambientali Escursionistiche di Prealpi Cansiglio Hiking snc sono abilitate e associate AIGAE

IMPORTANTE!
La prenotazione è obbligatoria e va effettuata entro due giorni dall’uscita; l’escursione verrà svolta al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Note tecniche e responsabilità


« | »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *